IL RINOCERONTE di Eugène Ionesco

 

Il teatro dell’assurdo di Ionesco si fa grande metafora politica. La resa dell’individuo alla massificazione della società, al conformismo delle idee e dei comportamenti, al pensiero dominante, al disprezzo della personalità critica. Il grido del protagonista Béreneger è il grido disperato di chi non si arrende e vede il vuoto di fronte a sé. Il nonsense di Ionesco qui diventa ironia e distacco critico e il genio dell’assurdo si avvicina incredibilmente al genio dell’impegno politico Bertolt Brecht. Disprezzato, massacrato, vilipeso al tempo della prima uscita (1959) come resa dell’autore al qualunquismo politico, accusato di banalità, semplificazione della realtà, povertà di espressione, Il rinoceronte è oggi la chiave di lettura fondamentale per comprendere il primo ventennio del XXI secolo. Una divinazione assoluta che fa rabbridivire.

 

 

Pubblicità

Teatro Le Sedie

Data

Dal 17/05/2024 al 19/05/2024

Indirizzo

Vicolo del Labaro, 7

Regia

Andrea Pergolari

Attori

Orari

venerdì 17, sabato 18 maggio ore 21.00 – domenica 19 maggio ore 18.00

 

venerdì 24, sabato 25 maggio ore 21.00 – domenuca 26 maggio ore 18.00

 

 

Biglietti

ingresso: € 12; tessera associativa: € 3

info e prenotazioni: info@teatrolesedie.it – 3201949821

 

© 2016 - 2024 - Computer Innovation School s.r.l.
P.I. 09051891001
Via dei Marrucini, 56 - 00185 Roma
Website: www.cischool.it
Mail: info@cischool.it